ADDOMINOPLASTICA

 

L'accumulo adiposo nella parete addominale è una delle più frequenti indicazioni per la dermolipectomia chirurgica. Un addome flaccido, pendulo e variabilmete adiposo è spesso conseguenza di un dimagrimento importante e repentino, di gravidanze o, più banalmente, di uno scorretto stile di vita, sedentarietà e forza di gravità. Il tessuto tende a rilassarsi eccessivamente, con la conseguenza di un cedimento muscolo-cutaneo evidente.

I principi fondamentali standard dell'intervento di addominoplastica sono rappresentati dall'escissione del tessuto in eccesso a livello dei quadranti inferiori dell'addome, dal distacco e riposizionamento dell'ombelico, dal rafforzamento della parete addominale (diastasi dei retti), dalla riparazione di eventuali ernie e dalla revisione di cicatrici antiestetiche.

Si parla di mini-addominoplastica nei casi in cui gli eccessi di cute e grasso sono localizzati solo nella regione al di sopra del pube.

 
LIPOSUZIONE Liposcultura

 

 

Nel campo della chirurgia estetica, è senza dubbio l'intervento più rivoluzionario e innovativo; il suo scopo primario è quello di rimodellare, in poco tempo e senza fatica, ogni parte del corpo, come per esempio fianchi troppo prosperosi, ventri appesantiti, voluminosi fondoschiena e cosce segnate dalla cellulite.

La liposuzione o lipoaspirazione o liposcultura  è l'intervento chirurgico che consente di rimuovere gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in molte aree del corpo.

Il principio generale è quello di praticare minuscole incisioni in corrispondenza delle regioni interessate, di introdurvi cannule cave allo scopo di ottenere una frantumazione del tessuto adiposo, che viene contemporaneamente aspirato attraverso di esse.

 

 

 
BRACHIOPLASTICA    Lifting Braccia

 

Le fluttuazioni del peso corporeo e la perdita di elsticità della cute determinano la comparsa a livello delle braccia di un'ampia plica cutanea, composta da pelle e tessuto adiposo in eccesso, che gli anglossasoni chiamano "batwing" (braccia ad ali di pipistrello). 

La brachioplastica o lifting delle braccia è una procedura chirurgica che ha come scopo quello di rimodellare il profilo delle braccia, asposrtando la cute e il tessuto adiposo in eccesso.

Il lifting braccia non è un sostituto della perdita di peso. I migliori risultati si vedono quando il paziente è al peso nominale.

 
LIFTING COSCE

 

L’intervento di lifting delle cosce è indicato nei pazienti che hanno subito un forte dimagrimento o che, essendo maggiormente avanti con l’età, presentano un cedimento cutaneo nella regione dell’interno coscia.
Questo intervento consente di eliminare l’eccesso cutaneo della faccia interna delle cosce ed ventualmente della porzione più interna dei glutei, ridando tono alla cute interna della coscia. Si parla in questo caso di "lifting mediale delle cosce".

Si può combinale questa tecnica chirurgica con un lifting latelare delle cosce, effettuando un "lifting circonferenziale" (cioè esteso a tutta la circonferenza del bacino) delle cosce e dei glutei.

 

 
GLUTEOPLASTICA
 

Tra il corpo maschile e quello femminile vi è una differenza fondamentale. Il corpo femminile si caratterizza per i profili curvilinei e i volumi arrotondati, mentre quello maschile presenta profili più rettilinei e volumi squadrati. Volumi prominenti e proiettati, come le mammelle ed i glutei, sono caratteristica esclusiva del corpo della donna.

La Gluteoplastica è un intervento che permette di dare forma, modellare, armonizzare i glutei con il resto del corpo. I migliori risultati possono essere ottenuti o mediante l’uso di protesi in silicone o attraverso infiltrazioni di grasso autologo (Lipofilling).

Quasi tutti gli interventi di gluteoplastica possono essere eseguiti con incisioni nascoste nel solco intergluteo e nelle pieghe glutee inferiori. Nel caso dell'autotrapianto di grasso si praticano due piccole incisioni della cresta iliaca.

 

 

 
LIPOFILLING

 

Il lipofilling è un intervento che permette di utilizzare il proprio grasso per modificare forme e contorni dell’intero corpo.

Si procede al prelievo del proprio tessuto adiposo (autologo) mediante una liposuzione; successivamente il grasso viene separato dal restante aspirato (sangue, plasma, tessuto connettivo, ecc.) mediante un meccanismo di lavaggio o centrifugazione. Una volta preparato, il grasso può essere infiltrato attraverso delle mini cannule, nelle zone corporee da modificare ottenendo un aumento volumetrico o una correzione di inestetismi.

Una percentuale del grasso reimpiantato (dal 20% al 50%)  potrebbe essere riassorbita, ma il rimanente, una volta attecchito, rimane nella sede dell’impianto in maniera permanente.

Il lipofilling è un metodo naturale, sicuro, che non comporta rischi di allergie e che può essere utilizzato anche nella correzione di difetti post traumatici o post chirurgici.

Le sedi principali di reimpianto sono viso (labbra, zigomi, mento), seno, glutei e polpacci.

 

 
MICROCHIRURGIA CUTANEA

 

Si tratta di comuni interventi di chirurgia plastica estetica ambulatoriale che prevedono incisioni molto ridotte e utlizzo di tecniche di sutura altamente sofisticate con uso di fili microchirurgici (sottili come un capello). Le cicatrici risultanti, salvo problemi individuali di cicatrizzazione, saranno dopo poco tempo delle linee sottili poco visibili.

Possono essere trattati nei, angiomi, verruche, cisti, lipomi; revisionare cicatrici ipertrofiche, retraenti e introflesse. 

 

 M

 

VIA STATILIO OTTATO 33

00175 ROMA  

        +39 3334291980

       

        +41  79 3713879

  • Wix Facebook page
  • YouTube Classic
  • Wix Google+ page

Copyright © 2014 Mario Fiorese - Tutti i diritti riservati